Manda Soldi a Casa

Nonostante la crisi le rimesse dall'Italia continuano a crescere

Recentemente Banca d'Italia ha pubblicato i dati ufficiali sulle rimesse in contanti dall'Italia. Il dato complessivo mostra un fenomeno apparentemente allarmante, con un volume di rimesse complessive che passano dai 6,8 miliardi di euro del 2012 ai 5,5 miliardi del 2013, facendo registrare un calo del 20%. Ma guardando i dati con maggiore attenzione si evidenzia come il calo è imputabile esclusivamente al volume di denaro verso la Cina, che è noto caratterizzarsi per elementi legatui all'attività commerciale più che ad un trasferimento di rimesse vero e proprio. I dati relativi ai flussi verso i paesi diversi dalla Cina mostrano invece una crescita dei volumi del 6%, passando dai 4,2 miliardi di euro del 2012 ai 4,4 miliardi del 2013, con tassi di crescita anche significativi come per l'India e il Bangladesh, ma anche per il Senegal e la Romania, aree di migrazione ormai consolidate. Complessivamente la crisi ha avuto un impatto complessivamente contenuto sulle rimesse dall'Italia verso i paesi di origine dei migranti, Cina esclusa, confermando la natura anticiclica delle rimesse e il loro ruolo nella gestione del risparmio dei migranti. Dal 2009 al 2013 il volume complessivo di rimesse dall'italia ha subito una contrazione complessiva del 7,8%. (Daniele Frigeri - Direttore CeSPI)